motore di ricerca

Nasce nel 1914 a Novellara. Fu uno dei maggiori artisti reggiani del dopoguerra e uomo di grande cultura. I suoi primi lavori sono databili intorno al 1935. Durante la guerra fu prima militare sulle coste della Dalmazia, dove produsse una notevole quantità di pregevoli disegni e poi internato in un campo di concentramento tedesco. Nel 1945 vinse il primo premio di un concorso indetto dall’ANPI di Reggio Emilia, con un quadro di ispirazione espressionista. Nel 1948 partecipò alla Biennale di Venezia con un nudo femminile figurativo, due anni dopo vi parteciperà con un quadro astratto. Negli stessi anni aderisce al MAC (Movimento Arte Concreta) fondato a Milano nel 1948 da Dorfles, Munari e Soldati. Dall’inizio degli anni Cinquanta la sua pittura volge decisamente verso l’astrattismo. Nel 1951 espone alla Quadriennale di Roma e alla Mostra di Artisti Contemporanei a Berna, unico italiano invitato in una collettiva di grandi pittori europei come Kandinskij, Mirò, Chagall. Improvvisamente, dopo questo periodo solare, si ritirò nel suo studio, all’interno della Rocca di Novellara, impegnato in una lunga e inquieta ricerca, sempre sordo alle lusinghe dei mercanti e critici interessati. Vivaldo Poli muore il 7 giugno 1982. L’anno dopo il Comune di Reggio Emilia gli dedicherà un’antologica. A Novellara, oltre alle numerose opere di proprietà di amici, parenti, conoscenti, e ad alcune di proprietà comunale, rimangono a testimonianza del suo percorso artistico le opere della collezione Arrigo Negri, amico di Vivaldo sin da ragazzo, donate nel 1995 dalla scomparsa professoressa Giuseppina Negri al Comune. Si tratta di una serie di acquerelli, tempere, olii che appartengono a un periodo compreso tra il 1930 e il 1960.
Tali opere sono esposte in una sala all'interno del Museo Gonzaga.

quadro Vivaldo Poli

quadro

 

 

 



 

 

 

 

Risultato
  • 3
(6304 valutazioni)


CITTADINO
MI INTERESSA
<< ottobre 2017 << L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31          
Rilascio del marchio Slot freE-R (L.R. 5/2013)
Cittaslow
Premio Comuni Virtuosi
Comune di
Novellara
Indirizzo: piazzale Marconi 1, 42017 Novellara (RE)
telefono: 0522.655454 fax: 0522.652057 P.Iva: 00441550357    IBAN: IT 03 T 07072 02404 067210124292
Codice contabilità speciale (per Enti pubblici) 66807
Codici fatturazione elettronica: Comune di Novellara UFC7IM - Istituzione per i servizi sociali ed educativi “I Millefiori” N46Q1I
Posta elettronica certificata (PEC) novellara@cert.provincia.re.it     e-mail: urp@comune.novellara.re.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2015